Club | 2021 l’anno della Resilienza – Gli auguri della società

Club | 2021 l’anno della Resilienza – Gli auguri della società

E’ stato l’anno della ripartenza, dopo i semafori rossi
arancioni e gialli è arrivato finalmente il semaforo
bianco e siamo ripartiti, è stato un anno difficile.
Un percorso ad ostacoli ci ha visti fronteggiare un nemico
invisibile, sempre pronto al gioco aperto dopo un contrasto
corpo a corpo.
Ma noi abbiamo sempre tenuto la candela accesa perché
il rugby insegna ad affrontare le difficoltà, anche più
grandi di noi, sempre a testa alta e a non perdere
mai la fiducia in sé stessi e nei compagini.

Il rugby è lo sport della Resilienza.

L’abbiamo vista nell’entusiasmo dei bambini del minirugby,
nelle facce sorridenti dei genitori che finalmente li vedono
correre nei nostri campi e non sulle consolle dei videogiochi
e nelle tastiere della DAD;
l’abbiamo vista nei ragazzi delle squadre juniores e seniores
che dopo 2 anni di panchina hanno riassaporato l’adrenalina
del rugby giocato;
l’abbiamo vista nella determinazione del nostro staff tecnico
incessantemente al lavoro per garantire qualità e continuità
negli allenamenti,
l’abbiamo vista nelle decine di volontari che si sono prestati
per l’accoglienza, la manutenzione degli impianti, l’organizzazione
dei tornei, dei terzi tempi e della Club House, la creazione
di contenuti per le nostre pagine social e web;
L’abbiamo vista nei nostri Sponsor, nel Comune di Bassano
e nella Federazione che non hanno mai fatto mancare il loro
sostegno economico;
L’abbiamo vissuta nel Consiglio Direttivo e con il Presidente
che non si è mai fermato per trovare soluzioni ai piccoli
e ai grandi problemi.
A tutti loro il nostro più vivo ringraziamento.

Vogliamo chiudere questo 2021 con una delle immagini
più belle: sono Filippo Marchetti, Tommaso Scramoncin
e Valerio Bizzotto che indossano la maglia della
Nazionale Italiana di Rugby U20 prima della partita disputata (e vinta)
il 18 Dicembre contro la Nazionale Irlandese di pari età.
Sono 3 ragazzi di Bassano, che hanno iniziato a muovere gambe
e mani con la palla ovale nel nostro stadio e che ora, in contesti
diversi del rugby ad alto livello, hanno la possibilità di seguire
i loro sogni e forse un domani raggiungere un altro Bassanese,
Marco Zanon, nel rugby al massimo livello.
I loro sogni sono i nostri…sapendo che dall’impegno (e dalla resilienza)
del nostro Club possono nascere dei grandi campioni.

Auguriamo a tutti un buon 2022 e..Forsa bassan!

Lascia un commento