Torneo De Danieli 2019

Torneo De Danieli 2019

Buona la prima.

Gli Old Bridge del Bassano dominano il primo torneo casalingo stagionale, riuscendo a sconfiggere entrambe le avversarie. A farne le spese prima i Petrarchi, formazione padovana integrata dai Quatro Gati di Vicenza e da alcuni componenti del Camposampiero, sconfitti di misura (3 mete a 2) in un campo reso viscido dalla pioggia battente che ha preceduto il torneo, ed in parte caduta durante le stesse gare, anche se con minore intensità. Dopo la partita tra il Pagnacco e i Petrarchi, che ha visto soccombere i secondi per diverse mete a 1 (6 le realizzazioni per i friulani), gli Old Bridge si sono imposti anche nella seconda partita, riuscendo a realizzare un’unica meta che però è valsa la vittoria contro una compagine divenuta negli ultimi anni l’autentica bestia nera del Bassano. Non si poteva sperare di meglio per onorare nel migliore dei modi il memorial De Danieli. L’aspetto più positivo, sotto il profilo tecnico, è l’essere riusciti a concretizzare quel dominio territoriale che si era già visto a tratti nel torneo di Modena, dove aveva fruttato una sola meta. Questa volta invece le segnature sono state di più, grazie anche alla maggiore determinazione vista in campo. Il gioco dei 3 quarti è risultato a momenti ancora confusionario, ma da essi sono pervenute comunque alcune mete. Da encomiare invece il pacchetto di mischia, che ha garantito la supremazia di cui si è parlato, andando molte volte oltre il placcaggio e mettendo spesso in difficoltà le seconde avversarie, che entrambe fuori dalla mischia hanno fatto vedere le cose migliori. Pagnacco in particolare sa rendersi molto pericoloso nel gioco aperto, ma stavolta gli Old Bridge ci hanno davvero messo il cuore. Terzo tempo festoso per i ragazzi di Bassano che hanno finalmente meritato l’agognato fusto di birra. Un grazie anche ai ragazzi di Thiene, che si aggiungono in settimana agli allenamenti, schierati a dar man forte agli Old Bridge anche in questa occasione.

Lascia un commento