CLUB HOUSE

Nell’estate del 1991quando arrivò a Bassano del Grappa “Nello” Francescato, uno dei più grandi centri che la Nazionale italiana abbia mai avuto, portò non solo idee nuove in campo ma anche stimoli e iniziative per creare un ambiente nuovo: punto fondamentale una Club House. Il presidente Paolo Papi e il Vicepresidente Renzo Pozzobon realizzarono questo progetto.

“Si pensa in un primo momento ad un edificio a fianco del terreno di gioco, ma la soluzione finale sarà di ottenere la club-house sopraelevando gli spogliatoi. I lavori cominciano a primavera. La cerimonia di inaugurazione si celebra il 18 dicembre 1994. Quella domenica l’Hoechst Bassano travolge l’Alpago 32-6 con cinque mete di Pegoraro, Bizzarri, Vittorio Campana, Bresolin e Cibotto. Si tratta del nono successo consecutivo in campionato. Ed ora quelli del Bassano hanno un luogo accogliente, tutto per loro, dove festeggiare le vittorie.” Cit. Elvis Lucchese

C’è un luogo in cui qualunque rugbista si sente subito a casa: la Club House. Qui si possono trovare il passato, il presente e il futuro del Rugby Bassano. Foto, maglie, trofei e sciarpe per il passato. Convocazioni, menù di cene, tavoli e sedie per il presente. Musica, inviti, calendari e programmi di allenamento per il futuro.

Ma soprattutto si incontrano le persone: gli indomabili giocatori , gli Old acciaccati, i dirigenti fiduciosi, i generosi allenatori , gli agguerriti avversari, i travolgenti bimbi del Minirugby, le splendide mamme, l’ insuperabile chef, i sempre critici tifosi, le infaticabili bariste, gli indispensabili papà, le bellissime morose e persino il Presidente!

Ovviamente c’è anche la spina della birra…