Club | La meta di Marco è di tutti!

Club | La meta di Marco è di tutti!

Ieri pomeriggio allo stadio Parc & Scarlets di Lanelli
si è giocata l’ultima giornata per la Nazionale Italiana
nella Autumn Nations Cup, una strana competizione in
un anno ancora più strano che però ha rimesso
i giocatori in campo dando speranza ad un ritorno
alla normalità.

Non spenderemo parole sul piano tecnico: il risultato
e le motivazioni spettano ad altri, certo ci piace vedere
il coraggio del cambiamento di Coach Smith e una
nazionale con un grande presenza di giovani anche
se purtroppo i risultati relegano sempre l’Italia in basso.

Al 33′ su assist di Canna, Marco Zanon vola in meta:
ci piacerebbe avere avuto una videochat con fermo immagine
su tutte le persone che conoscono Marco ma soprattutto
sulle persone che lo hanno visto crescere nel
rugby Bassano; da  Luigino Cei che lo ha “levato”
agli allenatori che lo hanno seguito dopo.

Certo Marco la strada l’ha fatta da solo e
il Benetton ha il merito di avergli fornito
l’ambiente giusto per emergere ma quella palla
in meta l’abbiamo portata tutti insieme a Marco,
(il precedente in nazionale per un bassanese
risale al 1961, meta di Sguario contro la Germania)

L’immagine di questo articolo l’abbiamo “rubata”
al papà Heris, (a lui e a mamma Marta i nostri
orgogliosi complimenti) ma vorremmo dedicare
questa immagine a tutte le mamme e i papà
che portano con dedizione e costanza i loro bambini
in campo tutte le settimane, in qualsiasi condizione
e contro il Covid.
Siamo convinti che a molti di loro piacerebbe avere
un foto così e poter dire: “quello è mio figlio!”.

#forsabassan

 

Lascia un commento